Poesie
Dumeniga
Vintitrì de April
 
   
  Dal Dialetto milanese...
El te string, el te parla sòttvos
e ona man la carezza i tò laber...
"Meine Liebe für immer" el dis.
T’hee capii che i paròll hinn per tì
e te see on pòmm granaa
quand dedree del crespin
te ghe diset coi oeucc
che in del vol di tò sògn
te see là, te see a Vienna con lù,
in genoeucc su l’altar de San Steven.
E te giret, t’el guardet, te giret
con l’organdis ch’el lustra el salon...
E t’el guardet, te giret, t’el guardet
(calzon ross, giacca bianca e alamar)
Quanta lus, quanti specc
a sgrandì l’illusion, i speranz
de vess là insemma a lù
su la riva d’on fiumm
che l’è bloeu ’me i sò oeucc.
E te par de sentì cent violin,
on concert de campann
per i strad d’on Paes
h’el podeva vess tò
pur se dent in del coeur
te gh’avrisset avuu el tò Milan.
An’mò on valzer con lù,
l’ultim valzer e poeu...
el galòpp de la Stòria che corr
l’ha smorzaa tucc i sògn.
E a cavall tra on milion de cavai
gh’è sparii tutt l’argent di alamar,
i violin, i campann
e l’altar ch’el spettava a San Steven.

Ovvero...
Ti stringe, ti parla sottovoce
e una mano accarezza le tue labbra.
"Meine Liebe für immer" dice.
Hai capito che le parole sono per te
e sei una melagrana
quando dietro il ventaglio
gli dici con gli occhi
che nel volo dei tuoi sogni
tu sei là, sei a Vienna con lui,
in ginocchio sull’altare di Santo Stefano.
E giri, lo guardi e giri
con l’organza che lucida il salone...
E lo guardi, giri, lo guardi
(pantaloni rossi, giacca bianca, alamari)
Quanta luce, quanti specchi
a ingigantire l’illusione, le speranze
di essere là con lui
sulla sponda di un fiume
blu come i suoi occhi.
E ti sembra di udire cento violini,
un concerto di campane
per le strade di un Paese
che poteva essere tuo
pur se dentro nel cuore
avresti avuto la tua Milano.
Ancora un valzer con lui,
l’ultimo valzer e poi...
il galoppo della Storia che corre
ha spento tutti i sogni.
E a cavallo tra un milione di cavalli
è sparito tutto l’argento degli alamari,
i violini, le campane
e l’altare che attendeva a Santo Stefano.


Forse, in quelle famose Cinque Giornate di Marzo e più tardi, nel 1859, i nostri avi furono troppo frettolosi a giudicare e scacciare quei "cattivi" austriaci.
Con il senno di poi e con uno sguardo all’indietro sui 142 anni che ci separano, ci sarebbe da riflettere.
Lo scandalo della Banca Romana, le Imprese coloniali di fine ‘800 (Dogali, Adua, ecc.), i Seicentomila Caduti della guerra ‘15/’18, la Ventennale Dittatura, la mattanza che ne seguì e altre imprese guerresche e stragi con responsabili occulti, ecc. che di serio ebbero solo i poveri morti, fanno pensare che "la milanesina" della poesia l’avrebbe indovinata se…

Segnalato da Segnalato da Focabarbisa e Gufo A la mia nòna...
A la mia Nona...
Agost on amor e......
Al mè amis Pieraldo...
Arnes de guera...

 

..:: C ::..

 
Car, el mè car Milan...
Cassina lombarda...
Ciao Giorgio (el sciur G.)...
Ciao Pirata...
 

..:: D ::..

 
Des de Giugn 1940...
 

..:: E ::..

 
El Doveva Nò...
El grand òmm e l'Angiol custòd...
El me Milan...
El mond balòss...
El Nòster Dòmm (E.De Marchi)...
El Nòster Dòmm! (M.Turati)...
El Risott...
El Vecc, la Ranza e on Ghezz...
El vintinœuv de Magg 1176...
 

..:: F ::..

 
Foeùja gialda...
 

..:: G ::..

 
Gh'è chì la primavera...
 

..:: I ::..

 
I bombon...
I man del mè papà...
I stagion de la lus a forfee...
Il presepe...
In difesa della cusina milanesa...
In Dòmm...
 

..:: L ::..

 
La curtascia...
La mia povera nonna la gh’aveva...
La nostra Madunina...
La Pulitica...
La Ranza...
La stria de Fausto...
Lombardia...
Luna Inversa...
L’ Aquila...
L’eleziun del President...
L’ultim valzer con lù (1859)...
 

..:: M ::..

 
Madrigal...
Maria Dolens...
Mè Mader...
Milan che Dòrma...
Milan! Natal 1961...
Milanin Milanon...
Miseria...
 

..:: N ::..

 
Natale 1993...
Nev...
Ninètta del Verzee...
 

..:: O ::..

 
O bèll faccin...
 

..:: P ::..

 
Piang el vent...
Piassa Quaranta...
Preghiera disperada...
Primavera...
 

..:: R ::..

 
Requiem per Sant Ambroeus...
 

..:: S ::..

 
Sant'Anna...
Sensazion d'on Natal...
Sògn...
 

..:: U ::..

 
Ul me par ca l'è...
 

..:: V ::..

 
Voeuja de Natal...
Vori nò el paradis...
 
Aggiungi ai Preferiti
Copyrights

     
Powered by Stefano ©